Il riflesso delle torce illumina il volto di un uomo fiero e deciso. Attorno molta gente armata, altri uomini impauriti si nascondono, uno tenta una reazione con una spada.

Nel buio della notte una domanda: Chi cercate?

Una domanda a cui non si può sfuggire, rivolta a tutti. Mi sento coinvolto: che ci sto a fare qui, chi cerco?

Mi ritrovo protagonista di incontri non voluti , risposte che non so dare. Una vita fatta di scelte sbagliate, elemosinando amore, seguendo logiche che lasciano il vuoto dentro.

Questa notte chi cerco?

Ma tu chi sei?

Ci siamo incontrati quando?

La mente ripercorre voci, intuizioni, parole di un incontro già vissuto.

Io sò chi tu sei Gesù!

Ho cercato il tuo volto nei crocicchi delle strade della mia vita ma, soprattutto il giorno che mi hai detto: Se vuoi vieni e seguimi!

Questa notte sono qui per questo, volevo parlarti, raccontarti poi...troppa gente.

Ma ti seguo.

Ho paura di tutto e di tutti. Anche Pietro ne ha tanta dice di non conoscerti.

Non lo giudico anche io l'ho fatto.

Voglio vincere la paura, non sono indifferente come Pietro alla verità: so che tu sei via, verità e vita. Da solo risoluto verso il monte senza l'aiuto di nessuno affronti quello che per ora è incomprensibile.

Poi croce...

Poche persone, due donne grandi amori.

Vesti divise

Ho sete, lo hai detto alla Samaritana, lo ripeti a tutti questa sera.

Ultima possibilità

Mi avvicino, mi guardi, occhi di innamorato. La croce si staglia alta, io piccolo a contemplare un uomo che nella morte insegna che l'amore vince sempre.

Sepolcro,camera nuziale in attesa della sposa.

Ho sete di te! So quello che cerco....

 

Don Rino

10 Aprile 2020