Santa Famiglia di Gesù, Maria e Giuseppe

"Nell'immagine del presepe vediamo l'annuncio, la nascita di Gesù, ed oggi domenica 27 dicembre, si focalizza sulla Santa Famiglia, Giuseppe, Maria e Gesù bambino. Forse Giuseppe e Maria non avevano compreso fino in fondo tutto quello che stava per accadere, ecco perchè "Il padre e la madre di Gesù si stupivano delle cose che si dicevano di lui." La fede ha bisogno di certezza per tentare di comprendere il mistero, per noi il volto di Dio che cerchiamo, si è reso visibile in Gesù, esprimendo così che Dio si è fatto uomo. Giuseppe e Maria, insieme come famiglia, faranno un cammino di fede per scoprire questo volto, pieno d'amore, che si manifesta con un sorriso, con una croce, un cammino fatto da pietre miliari che segnano tappe, avvolte difficili." A questa Santa Famiglia di Nazareth, oggi, volgiamo lo sguardo per contemplare la bellezza della comunione nell’amore vero. Al termine della celebrazione della  Solennità della Santa Famiglia, una famiglia ha recitato l'atto di affidamento a nome di tutte le famiglie della nostra parrocchia "...Santa Famiglia di Nazareth, rendi le nostre famiglie cenacoli di preghiera e trasformale in piccole chiese domestiche, sostieni la nobile fatica del lavoro, dell’educazione, dell’ascolto, della reciproca comprensione e del perdono...Ogni famiglia sia dimora accogliente di bontà e di pace per i bambini e per gli anziani, per chi è malato e solo, per chi è povero e bisognoso.". In ogni famiglia, come ha affermato Papa Francesco, si ricordino sempre tre parole: "Permesso, per non essere invadenti. Grazie, per aiutarci reciprocamente. Scusa prima che finisca la giornata per evitare "le guerre fredde del giorno dopo"".